Your browser is out of date!

This website uses the latest web technologies so it requires an up-to-date, fast browser!
Try Firefox or Chrome!
styler

FIORI SOTTO LA MOLE - Chi siamo

FIORI SOTTO LA MOLE Torino

PIANTE IN TAVOLA...


In questi ultimi anni è stata ripresa l’antica usanza di decorare le pietanze con i fiori, per aggiungere un tocco di eleganza

ROSA

Introdotte in cucina dai Romani, le rose sono eccellenti nei piatti anche con gli ibridi antichi e con le “inglesi” molto piu profumate.. I petali sono usati come base di gelatina deliziosa per la carne, per i dolci,, ma vanno bene anche su carote tritate. Per non parlare dello sciroppo di rose ,l'acqua di rose fatta con rose "anna" è leggermente delicata. il l risotto che sicuramente avremo assaggiato in qualche matrimonio è un piatto molto raffinato, vi proponiamo la seguente ricetta.

» RISOTTO CON LE ROSE

Affettare finemente 100 gr. di funghi coltivati, affettare finemente una cipolla. Prendere una padella e mettere un pochino di olio e di burro, aggiungere la cipolla e i funghi affettati, fare soffriggere, aggiungere 250 gr. di riso, bagnare con un bicchiere di vino bianco secco, lasciare evaporare e cuocere aggiungendo ogni tanto del brodo. Quando sono passati 10 minuti aggiungere due manciate abbondanti di petali di rosa canina ben puliti, mescolare e terminare la cottura. Tritare finemente dell'erba cipollina e aggiungerla al risotto, unire due cucchiai di panna e abbondante parmiggiano reggiano. Versare su un piatto di portata e guarnire con petali di rosa.

VIOLE DEL PENSIERO

Usate per adornare piatti e per fare marmellate,ricordiamo la viola profumata 'la cornuta' che troviamo a serttembre leggermente profumata!

GAROFANINI

I petali si usano in pasticceria ... canditi o imbevuti di vino... ma anche nelle insalate e negli aspic.. dopo che si è eliminata la loro base biancastra.

GLADIOLI

Si usano gli stami come contenitori di mousse.

GIRASOLI

Hanno un gusto come il carciofo,quindi li potremmo preparare cotti a vapore.

PRIMULE

Possiamo usare queste piantine in cucina usando i fiori per decorare insalate e torte ma anche per preparare una golosa marmellat,vi proponiamo una ricetta:

» MARMELLATA DI PRIMULE

Raccogliere circa 350 gr. di petali di primule, pulirli bene e metterli nel frullatore con 2 cucchiai di zucchero. Preparare uno sciroppo con 800 gr. di zucchero e un bicchiere di acqua, farlo bollire, togliere dal fuoco e unire alle primule macinate, aggiungere qualche petalo intero di primula, mescolare e cuocere per circa 30 minuti mescolando bene. Versare la marmellata ancora bolente in vasi con chiusura ermetica e chiudere.

PAPAVERI

Fiore di campo ma anche delizioso per preparare una torta deliziosa

» TORTA AI PAPAVERI
200 grammi di zucchero, 8 uova, 200 grammi di mandorle (ma vanno bene anche le nocciole) macinate, 200 grammi di semi di papavero già macinati, una bustina di zucchero vanigliato, un pizzico di cannella, il succo di due limoni, un po’ di rum, tre mele. Prendete le uova e lavoratele con lo zucchero, per ottenere un composto spumoso. Mescolando di continuo, unite le mandorle (o le nocciole) che avrete già triturato finemente, insieme ai semi di papavero, allo zucchero vanigliato, alla cannella, al succo di limone e ad una spruzzatina di rum (non esagerate se la mangiano anche i bambini, anche se poi durante la cottura il liquore evapora, quindi niente paura!). A questo punto grattugiate le vostre mele e mettete tutto nel composto, continuando a mescolare fino a quando non sarà diventato un composto omogeneo. Mettete il tutto in uno stampo che avrete precedentemente imburrato e infarinato. Fate cuocere la torta a 150 gradi, per una mezz’oretta.



(c) FIORI SOTTO LA MOLE 2012 - P.Iva: 03733160018 - Web: moksilla